Il diritto all’istruzione e all’educazione per combattere la povertà

“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno!” (Maria Teresa di Calcutta)

Questa frase è per Fratelli Dimenticati da sempre alla base della nostra MISSIONE, del nostro impegno verso le popolazioni bisognose che lottano contro le malattie, la fame, l’analfabetismo, la discriminazione: la povertà estrema, che condiziona il futuro d’intere generazioni perché non hanno la possibilità di trovare lavoro, non conoscono i propri diritti e quindi non possono nemmeno lottare per pretenderli.

Nei paesi in via di sviluppo l’istruzione viene considerata come un diritto umano trascurabile. Nulla di più sbagliato. L’istruzione è la chiave per uscire dalla povertà materiale e spirituale che divora corpo e anima.

Noi di Fratelli Dimenticati siamo certi che con tutti i nostri sostenitori possiamo realizzare numerosi progetti e dare una svolta alla vita di molti bambini, ragazzi e adulti per creare nuove prospettive e un futuro migliore.

Il modo più immediato e veloce per aiutare i tanti bambini in difficoltà in India, Africa e America Centrale e dare una svolta alle loro vite è, senza ombra di dubbio, il sostegno a distanza. Questo gesto d’amore è più prezioso che mai, perché non solo sostiene la vita e la crescita di un singolo bambino, del “tuo” bambino, ma aiuta anche la sua famiglia e la comunità a progredire.

L’odierna Fondazione Fratelli Dimenticati, nata nel 1987 come Associazione, che conosce profondamente le problematiche e le esigenze di queste popolazioni, è diventata un fondamentale punto di riferimento per il sostegno a distanza.

Sostieni a distanza, diventa anche tu protagonista!

 

Dove e come interveniamo per garantire istruzione e educazione alle popolazioni emarginate?

Si stima che nel mondo oltre 800 milioni di adulti non sappiano né leggere né scrivere, circa 100 milioni i bambini e ragazzi analfabeti, più di 62 milioni bambine a cui viene negato il diritto di andare a scuola. Una triste realtà che si concentra nei paesi in via di sviluppo come Asia, Africa e America Centrale, dove le strutture scolastiche sono poche o troppo lontane da raggiungere a piedi e le famiglie non dispongono di soldi per pagare le rette scolastiche, dove non c’è la presenza di personale qualificato e manca qualsiasi tipo di materiale didattico.  

Dal 1987, grazie al Sostegno a Distanza, Fratelli Dimenticati concentra le sue attività dedicate all’istruzione e all’educazione con programmi scolastici dedicati a bambini e ragazzi poveri, orfani e diversamente abili.

Infatti, le situazioni che d a gestire sono spesso complesse e hanno bisogno di ampi programmi che non si fermano alla sola all’istruzione, ma che comprendono attività per superare problemi psicologici dovuti all’abbandono, problemi di salute a causa della malnutrizione e dalle malattie: prendiamo per mano ogni singolo bambino per donargli una vita dignitosa fatta di alimentazione, accoglienza, scuola, salute e VITA!